17.12.2014 – Presidio NO TRIV. I sindaci siciliani e le associazioni contro le estrazioni petrolifere previste dalla Legge “Sblocca Italia”

In prima fila a manifestare sotto Palazzo D’Orleans ci saranno i sindaci delle più rinomate località turistiche siciliane, come Santa Marina Salina e San Vito Lo Capo, Pantelleria, Ustica, Favignana, Lampedusa e Milazzo. Un presidio, organizzato da Legambiente

Leggi tutto»

17.12.2014 – Palermo. Al via festAmbiente Mediterraneo. Da venerdì 19 a domenica 21 dicembre alle Fabbriche Sandron

Sarà Eugenio Finardi, con il suo Fibrillante tour, l’ospite d’eccezione della prima edizione di Festambiente Mediterraneo,

Leggi tutto»

17.12.2014 – Lotta agli incendi in Sicilia. Legambiente: “Bene l’utilizzo degli elicotteri pubblici del Corpo Forestale dello Stato”

Legambiente esprime forte apprezzamento per la decisione della Giunta Regionale, su proposta dell’Assessore Regionale al Territorio e Ambiente

Leggi tutto»

11.12.2014 – Le 10 linee peggiori d’Italia per i pendolari nel 2014. Tra le 10 linee infernali la Siracusa-Ragusa-Gela

Treni affollati, lenti, spesso in ritardo. Ed ancora treni soppressi, guasti improvvisi, carrozze sovraffollate senza contare i problemi di circolazione legati spesso al binario unico che causano ulteriori ritardi. È ciò che accade nel nostro Paese

Leggi tutto»

10.12.2014 – Palermo. Presidio di Legambiente e Anci Sicilia con i Sindaci NO TRIV

Il mondo del turismo siciliano si mobilita contro la minaccia delle trivelle che mette a serio rischio il futuro dell’Isola. A capitanare l’iniziativa ci saranno i sindaci di San Vito Lo Capo (Tp) e Santa Marina Salina (Me), di Lampedusa (Ag), di Favignana (Tp) e di Ustica (Pa). Sono le prime località che hanno risposto all’appello di Legambiente e Anci Sicilia

Leggi tutto»

04.12.2014 – Legambiente Sicilia presente a Fa’ la cosa giusta

Legambiente Sicilia parteciperà alla fiera del consumo critico e degli stili di vita sostenibili Fa’ la cosa giusta, in programma a Palermo da domani fino a domenica 7 dicembre ai Cantieri culturali della Zisa.

Leggi tutto»

02.12.2014 – Legambiente, Marevivo e WWF: Landini, inopportune le sue dichiarazioni sulle trivellazioni

Il segretario nazionale della FIOM, Maurizio Landini ai margini del comizio palermitano, nei giorni scorsi, ha aperto alla trivellazione petrolifera in Sicilia auspicando che si consideri la salvaguardia ambientale.

La netta posizione di contrasto alle trivellazioni in Sicilia, espressa da WWF, Legambiente, Marevivo e altre ONG

Leggi tutto»

01.12.2014 – Preserva la Riserva. Le Associazioni di Santa Ninfa, l’Amministrazione Comunale, la Scuola e l’Azienda Foreste di Trapani si mobilitano in favore della Riserva Naturale “Grotta di Santa Ninfa”

Domenica 30 novembre si è svolta con grande successo l’ultima tappa dell’iniziativa “Preserva la riserva”, grande percorso di mobilitazione della comunità locale di Santa Ninfa in favore della Riserva Naturale “Grotta di Santa Ninfa” dopo l’incendio del 12 ottobre,

Leggi tutto»

29.11.2014 – Rifiuti. No alla dichiarazione dell’emergenza

“Nulla di nuovo e che non si potesse attendere! La ricetta a cui si pensa, sempre la stessa: l’inutile e dannosa dichiarazione dell’emergenza”. A dirlo Mimmo Fontana, presidente regionale di Legambiente Sicilia, che continua: “Il presidente Crocetta provi a fare qualcosa di nuovo

Leggi tutto»

27.11.2014 – Ragusa. Idrocarburi. Legambiente diffida soprintendenza per un nulla osta in area tutelata

“La discussione di ieri all’Ars ci rassegna una situazione davvero grave.  Il governo Crocetta – dichiara Mimmo Fontana, presidente regionale di Legambiente Sicilia – va dritto su una strada senza futuro che porterà la Sicilia fuori dal percorso virtuoso che stanno seguendo tutte le economie che, a differenza della nostra che sta deperendo, stanno crescendo. Fra qualche anno ci troveremo con un pugno di mosche in mano e con una crisi ambientale ancora peggiore di quella attuale, a dipendere tecnologicamente dai territori che avranno puntato sulla ricerca, sull’innovazione e sulle rinnovabili. Insomma, su quella green economy che rappresenta oggi l’unico pezzo dell’economia occidentale in forte crescita mentre tutto il resto arranca. Da cittadini siciliani non subiremo questo destino inerti ma cercheremo in ogni modo di opporci, e soprattutto non consentiremo forzature di alcun tipo in nome di un sovraordinato interesse politico, come ci pare stia già avvenendo.

Un esempio chiarissimo – denuncia Fontana – è il rilascio di un nulla osta della sovrintendenza di Ragusa relativo a una richiesta di autorizzazione per  indagini esplorative sul giacimento idrocarburi in C/da Buglia Sottana, ricadente nel territorio di Ragusa. Si tratta di una iniziativa ricadente in aree di tutela dove ogni nuova attività industriale è inibita. Che senso ha avviare la ricerca di idrocarburi in un luogo vincolato? É di tutta evidenza l’incoerenza con le norme di salvaguardia scattate con l’adozione del Piano Paesaggistico e che si tratta di una prima forzatura che anticipa certamente il tentativo di modificare il vincolo.

Facciamo appello al nuovo assessore Purpura, che sulla vicenda della rimozione della dottoressa Basile a Siracusa sta dimostrando sensibilità istituzionale e autonomia dai condizionamenti dei poteri forti locali, di attivarsi immediatamente per ristabilire il rispetto delle regole.

Intanto, – conclude -  noi abbiamo già inviato una formale diffida alla sovrintendenza di Ragusa a revocare in autotutela il nulla osta”.

 

Pagina 1 di 5212345...102030...Ultima »
© Copyright Legambiente Comitato regionale siciliano - Via Tripoli, 3 - 90138 Palermo - C.F. 97009910825 - Privacy policy