29.07.2016 – No alla sanatoria edilizia. Dopo avere scritto al Presidente dell’Ars, Legambiente si appella al Ministro degli Interni, Angelino Alfano

 

Al Ministro degli Interni

On. Angelino Alfano

 

Palermo, 29 luglio 2016

 

Onorevole Ministro, anzi, caro Angelino,

visto che ci conosciamo da tanti anni e abbiamo pure condiviso, alcuni lustri fa, un’esperienza al Parlamento siciliano. Ed è da allora che ti riconosco onestà intellettuale nella tua azione politica e istituzionale.

Sono certo che sei consapevole, come me, che qui in Sicilia sul terreno dell’affermazione dei principi di legalità c’è ancora, purtroppo, tanta strada da fare e l’attuale classe politica siciliana, con certi suoi gesti, certamente non aiuta a favorire questo travagliato e irto percorso.

Mi riferisco, nella fattispecie, alla presentazione da parte dell’on. Fazio, del gruppo Misto all’ARS, di un emendamento per consentire la sanatoria edilizia a chi ha costruito abusivamente nella fascia dei 150 metri dalla battigia.

Avuta la notizia, mi sono subito tornate in mente le parole che hai pronunciato qualche settimana addietro, quando ti sei giustamente precipitato a Licata per solidarizzare con il sindaco Angelo Cambiano, che, “reo” di avere cominciato a eseguire degli abbattimenti di caseggiati abusivi, fu oggetto di una gravissima intimidazione.

Allora, con forza e veemenza, hai detto: “è finito il tempo della politica che coccolava gli abusivi per avere qualche migliaio di voti”. Una presa di posizione netta e chiara, che non lasciava alcuna interpretazione: lo Stato si schierava con chi faceva rispettare la legge.

Sono certo, anche per il ruolo che ricopri, che sarai stato informato che coloro i quali contestavano, con manifestazioni pubbliche, le scelte del sindaco di Licata, sventolavano inneggiandolo proprio l’emendamento in questione, chiedendo al primo cittadino di fermare le ruspe visto che all’ARS ‘si sarebbe approvata la sanatoria’.

Oggi sono io a informarti che tre parlamentari regionali (Alongi, Fontana e Germanà), che fanno riferimento alla tua forza politica (NCD), hanno firmato e condiviso la vergognosa proposta Fazio di sanatoria.

Allora, caro Angelino, cosa intendi fare? Da che parte stai?  Prendi posizione contro l’emendamento? Smentisci i tuoi deputati? Gli fai ritirare la firma dall’emendamento?

Non puoi sottratti a questa scelta, non puoi fare finta di niente, soprattutto per come coraggiosamente ti sei espresso dopo i gravi fatti di Licata.

Aspetto, quindi, nelle prossime ore, una tua dichiarazione che sgombri il campo da possibili equivoci; che nei fatti ci faccia capire che è davvero finito il tempo dei politici che dicevano una cosa in pubblico e poi, dietro le quinte o alla prima occasione utile per loro, continuavano a strizzare l’occhio a chi non ha chiesto alcun permesso e ha cementificato i nostri territori, mortificato il paesaggio, deturpato le nostre bellezze.

Con rinnovata stima. Un abbraccio,

 

Gianfranco Zanna

presidente regionale

di Legambiente Sicilia

 

29.07.2016 – Trekking della Luna. Giovedì 4 agosto passeggiata notturna a Piano Battaglia

Il Circolo Legambiente Francesco Lojacono organizza giovedì 4 agosto, nell’ambito del progetto “Il Grifone”, una passeggiata notturna a Piano Battaglia con osservazione della volta celeste e illustrazione delle costellazioni visibili.

Leggi tutto»

28.07.2016 – Ipotesi sanatoria in Sicilia. Legambiente scrive al presidente dell’Ars, Giovanni Ardizzone

                                                                                                                                                                       Al Presidente dell’ARS

On. Giovanni Ardizzone

Palermo, 28 luglio 2016

Onorevole Presidente,

per le mie, ormai non più recenti, esperienze parlamentari, so bene che il giudizio sull’ammissibilità o meno di un emendamento a un disegno di legge, presentato durante i lavori d’Aula, è di esclusiva e totale competenza del Presidente dell’Aula: lui e solo lui esercita questa importantissima e delicatissima funzione. E so bene che, se pur supportato dalla professionalità e competenza degli uffici parlamentari, è sempre una decisione difficile da prendere, da ponderare con la massima attenzione.

Leggi tutto»

28.07.2016 – Legambiente: anche la questione di portare i rifiuti fuori dalla Sicilia è stata trattata dal governo Crocetta con i piedi. E non si sta pianificando nulla per il futuro, se non riempire vecchie e nuove discariche

“Al di là delle strumentalizzazioni politiche, delle guerre tra formazioni politiche sulla pelle dei siciliani, di scontri tra rappresentanti istituzionali, non possiamo non evidenziare che anche questa questione di portare, per un periodo limitato, i rifiuti fuori dalla Sicilia è stata trattata dal governo Crocetta con i piedi.

Leggi tutto»

26.07.2016 – Evento eccezionale alla Spiaggia dei Conigli a Lampedusa: due tartarughe marine nidificano contemporaneamente

Ancora una volta la spiaggia dei Conigli di Lampedusa all’interno della Riserva Naturale gestita da Legambiente Sicilia è stata teatro di un eccezionale evento che ha avuto per protagoniste due femmine di tartaruga marina, che nella notte del 25 luglio hanno risalito la spiaggia e deposto ben due nidi.

Leggi tutto»

26.07.2016 – Nuovo tentativo di sanatoria edilizia. Legambiente: chiediamo ai parlamentari siciliani di far prevalere l’etica e la morale e di bocciare nuovamente questo ennesimo tentativo di sanare l’insanabile

“Purtroppo avevamo visto lungo. Nonostante la soddisfazione per la bocciatura in Commissione Ambiente del tentativo di sanatoria,

Leggi tutto»

24.07.2016 – Deposito preliminare e transitorio di circa duemila tonnellate di rifiuti, presso il Polo Tecnologico Integrato in contrada Airone a Castelvetrano. Legambiente Sicilia: preoccupa il temporaneo, poiché in Sicilia significa spesso definitivo. Molti i motivi per essere allarmati

Si tratta di un deposito preliminare e per quanto tempo si prevede lo stoccaggio?
I rifiuti saranno suddivisi per categorie ed in particolare i rifiuti speciali/pericolosi come saranno trattati ?
Si rischia di realizzare una discarica abusiva priva delle autorizzazioni del Codice Ambiente?
La VAS è stata fatta e tiene conto dello stoccaggio di 2000 tonnellate di rifiuti indifferenziati?
Quale ente controllerà la corretta gestione del sito di rifiuti indifferenziati?
Questi gli interrogativi che si pone Legambiente Sicilia sulla autorizzazione,

Leggi tutto»

22.07.2015 – Goletta Verde presenta il dossier sull’assalto all’oro nero nel Canale di Sicilia

Sono oltre 10mila i chilometri quadrati di mare nel Canale di Sicilia ancora sotto scacco delle compagnie petrolifere, nonostante un parziale successo ottenuto con il divieto di operare entro le 12 miglia dalla costa.  Numeri di una folle corsa all’oro nero

Leggi tutto»

21.07.2016 – Abbattere subito l’ecomostro di Olivella. Blitz di Legambiente nell’ex stabilimento del comune di Santa Flavia in occasione del passaggio in Sicilia di Goletta Verde

Abbattere immediatamente l’ecomostro del lido Olivella, bonificare la spiaggia dai rifiuti, mettere in sicurezza l’area e restituirla finalmente alla fruizione della collettività per recuperare uno dei più bei luoghi della costa palermitana.

Leggi tutto»

21.07.2016 – Le proposte educative e formative di Legambiente per l’anni scolastico 2016/2017

Comincia un nuovo anno scolastico e  Legambiente rinnova la sua disponibilità a sostenere quelle scuole che scelgono di fare dell’impegno per l’ambiente un momento importante del proprio percorso formativo attraverso “Le proposte educative e formative – per l’anno scolastico 2016/2017.

Perchè Educare alla SOSTENIBILITA’ e favorire la formazione di CITTADINI ATTIVI e Consapevoli è la chiave di volta del nostro prossimo futuro. 
 
 
Pagina 1 di 7412345...102030...Ultima »
© Copyright Legambiente Comitato regionale siciliano - Via Tripoli, 3 - 90138 Palermo - C.F. 97009910825 - Privacy policy