20.08.2014 – Legambiente Sicilia su loraverde.it lancia l’appello #SaveScalaDeiTurchi

“É necessario intervenire subito perché la Scala dei Turchi non rimanga solo una bellissima immagine da cartolina. 

Leggi tutto»

20.08.2014 – La Notte delle Stelle al Castello di Rampinzeri di Santa Ninfa

A Santa Ninfa, nella suggestiva cornice del Castello di Rampinzeri, un’iniziativa per scoprire e conoscere in tutta la sua luminosità e bellezza, lontani dall’inquinamento luminoso delle città, il meraviglioso cielo stellato delle notti estive.
Leggi tutto»

16.08.2014 – Legambiente sull’aggressione subita dall’ambientalista Paola La Rosa a Lampedusa

“La squallida aggressione, con insulti e pesanti minacce, subita a Cala Pisana da Paola La Rosa attivista di Legambiente, dimostra quanto lavoro ci sia ancora da fare per riscattare Lampedusa

Leggi tutto»

07.08.2014 – La Segreteria regionale di Legambiente Sicilia sulle possibili nuove nomine dei Soprintendenti a cominciare da quello di Siracusa. “Crocetta non si giri dall’altra parte”

“L’affabile assessore Furnari ci ha spiegato, in punta di diritto, che l’Assessore dei Beni culturali non c’entra nulla con la nomina dei Soprintendenti e che può, al massimo, dare solo un mero indirizzo politico. Ragionamento ineccepibile, ma

Leggi tutto»

07.08.2014 – Legambiente ed Arci: “La Regione recepisca subito la legge nazionale 383 del 2000 sulle associazioni di promozione sociale”

“La Regione recepisca subito la legge 383 del 2000 sulle associazioni di promozione sociale”. La richiesta al
governo Crocetta e all’Ars arriva dai presidenti regionali dell’Arci Sicilia Salvo Lipari e di Legambiente Sicilia
Mimmo Fontana.

Leggi tutto»

05.08.2014 – Finanziaria ter e patto di stabilità 2014: durissimo colpo inferto alle riserve naturali

 

La lettura della finanziaria ter, approvata lo scorso 1 agosto dall’Assemblea Regionale Siciliana ed attualmente all’esame del Commissario dello Stato, continua a far emergere dati incredibili dichiara Mimmo Fontana, presidente regionale di Legambiente Sicilia - in quanto alcuni importanti settori sono stati immotivatamente mortificati. E il caso delle riserve naturali affidate in gestione all’Università ed alle Associazioni ambientaliste il cui capitolo 443302 è stato ridotto a complessivi 2.822 migliaia di euro a fronte di una necessità di 3.932 migliaia di euro con un taglio drastico del 28% che destina alla precarietà aree importantissime come le Saline di Trapani, l’Isola di Lampedusa, Torre Salsa, Monte Conca”.

 

La cosa più grave ed inaccettabile è che invece è stato garantito lo stipendificio di enti parco e riserve affidate alle soppresse province regionali, come dimostra il consistente aumento del capitolo 443305dichiara Angelo Dimarca, responsabile Conservazione Natura di Legambiente Sicilia . In Italia i parchi nazionali hanno piante organiche con poche decine di unità e solo qualche dirigente, mentre in Sicilia ci sono centinaia di persone per ente parco e decine di dirigenti equiparati a quelli regionali. Ed inoltre, le ex province regionali gestiscono in Sicilia solo 14riserve (a fronte delle 27 affidate a Università ed Associazioni) ma i fondi assegnati dalla finanziaria ter per il solo personale delle ex provincie ammontano a 2.883migliaia di euro, a fronte dei2.822 migliaia di euro assegnati alluniversità ed alle associazioni non solo per il personale ma anche per i costi di gestione e funzionamento di un numero doppio di aree naturali protette.

 

Legambiente stigmatizza che, nei fatti, la Regione tra manovra finanziaria e patto di stabilità sta affossando importanti riserve naturali che negli anni hanno conseguito importanti risultati nella conservazione della natura e nella promozione dei territori: le riserve naturali affidate alle Associazioni non percepiscono i trasferimenti dovuti dal mese di febbraio e nonostante la precedente finanziaria bis abbia destinato delle specifiche risorse, l’Assessorato regionale Territorio e Ambiente ha comunicato che erogherà nei prossimi giorni solo i fondi relativi al mese di marzo a causa dei limiti posti dal patto di stabilità.

 

Legambiente chiede al Commissario dello Stato di passare al vaglio la finanziaria ter anche con riguardo ad elementari principi di uguaglianza e parità di trattamento, oltre che di reale copertura di spese già quantificate, rilevando peraltro che spese particolaristiche sono state garantite anche con emendamenti in aula senza un preventivo apprezzamento di merito e puntuale istruttoria tecnica.

 

30.07.2014 – Incendi. L’industria del disastro continua a produrre consenso

I disastri degli incendi di queste settimane non hanno insegnato nulla e tutto continua come prima e peggio di prima.

Leggi tutto»

29.07.2014 – Petrosino. Abbattuta Casa La Francesca

All’alba di ieri, Casa La Francesca è stata abbattuta. E ciò è avvenuto dopo che il TAR di Palermo, lo scorso venerdì 25 luglio, aveva respinto il ricorso per la sospensiva dell’ordinanza di demolizione emessa dal Sindaco di Petrosino a giugno dello scorso anno.

Leggi tutto»

26.07.2014 – La sorpresa della politica siciliana agli arresti per la vicenda dei rifiuti, è davvero incredibile

“Nella vicenda del funzionario Cannova, quello che colpisce non è il suo arresto, ma la sorpresa che ha suscitato, almeno a parole, nella classe politica siciliana”. A dirlo Mimmo Fontana,

Leggi tutto»

26.07.2014 – Petrosino. Tar: “La Francesca” sulla spiaggia di Torrazza deve essere abbattuta

Il Tar ha dato ragione al Sindaco di Petrosino: la casa, cosiddetta “La Francesca”, sulla spiaggia di Torrazza, deve essere abbattuta perché il pericolo di crollo è concreto e l’interesse dell’incolumità pubblica è prevalente sul diritto di proprietà.

Leggi tutto»
Pagina 1 di 4812345...102030...Ultima »
© Copyright Legambiente Comitato regionale siciliano - Via Tripoli, 3 - 90138 Palermo - C.F. 97009910825 - Privacy policy