18.08.2016 – Trekking della Luna. Ultimo appuntamento sabato 20 agosto

Sabato 20 agosto, nell’ambito del progetto “Il Grifone” del Circolo Legambiente Francesco Lojacono di Palermo, si svolgerà l’ultimo evento i dell’iniziativa “I Trekking della Luna”. Approfittando della luna piena, i ragazzi del Grifone condurranno alla scoperta di uno dei sentieri classici dell’escursionismo madonita, che da Portella Colla giunge fino a Piano Cervi.

Leggi tutto»

16.08.2016 – Progetto Il Grifone, visita al sito archeologico di contrada Muratore a Castellana Sicula

Grazie alla collaborazione tra la Soprintendenza dei beni culturali e ambientali di Palermo e il Comune di Castellana Sicula, i volontari del terzo campo di volontariato internazionale di Legambiente, del progetto “Il Grifone”, hanno contribuito ai lavori di scavo e pulitura del sito archeologico tardo antico (V secolo) di contrada Muratore a Castellana Sicula.

Leggi tutto»

10.08.2016 – Progetto “Il Grifone”, iniziativa pubblica a Castellana venerdì 12 agosto

La Soprintendenza dei beni culturali e ambientali di Palermo, con la collaborazione del Comune di Castellana Sicula, dell’archeologo Angelo Castrorao Barba e dei volontari del terzo campo di volontariato internazionale del progetto “Il Grifone” sta effettuando dei lavori di ripulitura del sito archeologico tardo antico (V secolo) di contrada Muratore a Castellana Sicula.

Un lavoro delicato e affascinante che permetterà loro di scoprire un sito rilevante all’interno del panorama archeologico siciliano. L’area, infatti, sorge nel Parco delle Madonie su una direttrice, quella est-ovest, particolarmente importante nell’antichità come via di traffici e commerci. All’interno tre aree principali: un grande ambiente, di cui è stato riportato alla luce una parte del perimetro murale, che doveva fungere probabilmente da complesso termale; una zona destinata alla conservazione di anfore e vasellame; la zona degli ipogei funerari con la presenza di tombe a fossa scavate nella roccia.

La varietà degli ambienti rendono prezioso il sito e interrogano sulla sua funzione. Con grande probabilità si doveva trattare di un insediamento abbastanza florido, inserito in un contesto di fattorie, e contenente una villa. Il suo utilizzo si interruppe, a un certo punto, per eventi traumatici: prova ne siano il probabile crollo del tetto di copertura del magazzino delle anfore (connotato anche da segni di bruciature) e il ritrovamento di un “tesoretto” di monete del V secolo che, forse, il proprietario aveva cercato di nascondere.

Le pietre narrano storie sulle Madonie e i ragazzi del progetto “Il Grifone” stanno imparando a conoscerle.

Per tutti coloro che avessero interesse a saperne di più, l’appuntamento è in c.da Muratore – Castellana Sicula (PA) il 12 agosto 2016 alle ore 17.00. In programma la visita al Museo Archeologico e all’area con l’archeologo Castrorao Barba, dove saranno presentati i lavori di pulitura effettuati.

Il progetto “Il Grifone” ”, del circolo Legambiente F. Lojacono, è finanziato nell’ambito del Piano Azione Coesione “Giovani no profit” dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri – Dipartimento della Gioventù e del Servizio Civile Nazionale. Partner del progetto sono: Ce.S.Vo.P., Comune di Petralia Sottana, Comune di Castellana Sicula, Soprintendenza dei Beni culturali e ambientali di Palermo, Parco delle Madonie.

04.08.2016 – “Il consumo delle aree costiere italiane. La costa siciliana: l’aggressione del cemento ed il cambiamento del paesaggio”

Questa mattina,  alla sala stampa dell’ARS, è stato presentato il dossier “Il consumo delle aree costiere italiane. La costa siciliana: l’aggressione del cemento ed il cambiamento del paesaggio”.

Leggi tutto»

03.08.2016 – Situazione incendi sempre più grave in Sicilia. Legambiente chiede alla Regione l’adozione di prime misure urgenti

Gli incendi continuano a devastare il territorio siciliano, a distruggere le aree naturali protette e a minacciare sempre di più centri abitati ed attività economiche. Gli assetti organizzativi e logistici in atto nonché le attività di vigilanza e controllo del territorio mostrano tutti i propri limiti e non appaiono adeguati a prevenire e reprimere questo fenomeno che sta assumendo ormai connotati sempre più gravi, con danni incalcolabili per le comunità ed il territorio.

Leggi tutto»

01.08.2016 – Punta Izzo: stop alla militarizzazione per l’istituzione di un Parco naturale e culturale. Domenica 7 agosto alle ore 10 Presidio cittadino alla spiaggetta del Lungomare Granatello, Augusta (SR)

PUNTA IZZO è esempio emblematico della generale privazione di spazi a uso civico e di accessi al mare subita dalla comunità di Augusta, a causa delle servitù militari, dell’inquinamento industriale, degli scarichi fognari, delle privatizzazioni e del connesso abusivismo edilizio. Una problematica, questa, particolarmente avvertita dalla collettività, specie da coloro (su tutti, i bambini, gli anziani e i diversamente abili) che non dispongono di mezzi di trasporto per raggiungere le contrade del Monte o le altre spiagge lontane dal centro abitato.

Leggi tutto»

01.08.2016 – Stop sanatoria. Legambiente: “Ha vinto la parte onesta della Sicilia”

“Dopo le pressioni esercitate, le lettere e la risonanza nazionale che ha suscitato la nostra protesta, la parte onesta della Sicilia ha vinto. Esprimiamo, quindi, soddisfazione per la decisione presa dal presidente dell’Ars, Giovanni Ardizzone, che ha ritenuto incostituzionale, e pertanto inammissibile, l’emendamento sulla sanatoria, evitando alla Sicilia ed ai siciliani l’ennesima vergogna.

Leggi tutto»

30.07.2016 – No all’ipotesi di sanatoria. Legambiente scrive una nuova lettera, questa volta al sottosegretario all’Istruzione, Davide Faraone

All’on. Davide Faraone

Sottosegretario all’Istruzione

 

Palermo, 30 luglio 2016

 

Caro Davide,

come hai visto la brutta politica ci riprova con l’ennesimo tentativo di sanatoria.

Visto il tuo ruolo e protagonismo politico qui in Sicilia, direi che già sarebbe cosa buona e giusta una tua personale presa di posizione contro questa vergognosa ipotesi.

Leggi tutto»

29.07.2016 – No alla sanatoria edilizia. Dopo avere scritto al Presidente dell’Ars, Legambiente si appella al Ministro degli Interni, Angelino Alfano

 

Al Ministro degli Interni

On. Angelino Alfano

 

Palermo, 29 luglio 2016

 

Onorevole Ministro, anzi, caro Angelino,

visto che ci conosciamo da tanti anni e abbiamo pure condiviso, alcuni lustri fa, un’esperienza al Parlamento siciliano. Ed è da allora che ti riconosco onestà intellettuale nella tua azione politica e istituzionale.

Sono certo che sei consapevole, come me, che qui in Sicilia sul terreno dell’affermazione dei principi di legalità c’è ancora, purtroppo, tanta strada da fare e l’attuale classe politica siciliana, con certi suoi gesti, certamente non aiuta a favorire questo travagliato e irto percorso.

Mi riferisco, nella fattispecie, alla presentazione da parte dell’on. Fazio, del gruppo Misto all’ARS, di un emendamento per consentire la sanatoria edilizia a chi ha costruito abusivamente nella fascia dei 150 metri dalla battigia.

Avuta la notizia, mi sono subito tornate in mente le parole che hai pronunciato qualche settimana addietro, quando ti sei giustamente precipitato a Licata per solidarizzare con il sindaco Angelo Cambiano, che, “reo” di avere cominciato a eseguire degli abbattimenti di caseggiati abusivi, fu oggetto di una gravissima intimidazione.

Allora, con forza e veemenza, hai detto: “è finito il tempo della politica che coccolava gli abusivi per avere qualche migliaio di voti”. Una presa di posizione netta e chiara, che non lasciava alcuna interpretazione: lo Stato si schierava con chi faceva rispettare la legge.

Sono certo, anche per il ruolo che ricopri, che sarai stato informato che coloro i quali contestavano, con manifestazioni pubbliche, le scelte del sindaco di Licata, sventolavano inneggiandolo proprio l’emendamento in questione, chiedendo al primo cittadino di fermare le ruspe visto che all’ARS ‘si sarebbe approvata la sanatoria’.

Oggi sono io a informarti che tre parlamentari regionali (Alongi, Fontana e Germanà), che fanno riferimento alla tua forza politica (NCD), hanno firmato e condiviso la vergognosa proposta Fazio di sanatoria.

Allora, caro Angelino, cosa intendi fare? Da che parte stai?  Prendi posizione contro l’emendamento? Smentisci i tuoi deputati? Gli fai ritirare la firma dall’emendamento?

Non puoi sottratti a questa scelta, non puoi fare finta di niente, soprattutto per come coraggiosamente ti sei espresso dopo i gravi fatti di Licata.

Aspetto, quindi, nelle prossime ore, una tua dichiarazione che sgombri il campo da possibili equivoci; che nei fatti ci faccia capire che è davvero finito il tempo dei politici che dicevano una cosa in pubblico e poi, dietro le quinte o alla prima occasione utile per loro, continuavano a strizzare l’occhio a chi non ha chiesto alcun permesso e ha cementificato i nostri territori, mortificato il paesaggio, deturpato le nostre bellezze.

Con rinnovata stima. Un abbraccio,

 

Gianfranco Zanna

presidente regionale

di Legambiente Sicilia

 

29.07.2016 – Trekking della Luna. Giovedì 4 agosto passeggiata notturna a Piano Battaglia

Il Circolo Legambiente Francesco Lojacono organizza giovedì 4 agosto, nell’ambito del progetto “Il Grifone”, una passeggiata notturna a Piano Battaglia con osservazione della volta celeste e illustrazione delle costellazioni visibili.

Leggi tutto»
Pagina 1 di 7512345...102030...Ultima »
© Copyright Legambiente Comitato regionale siciliano - Via Tripoli, 3 - 90138 Palermo - C.F. 97009910825 - Privacy policy